Un’Europa senza euro. Costi e benefici per famiglie e imprese nelle proposte di economisti e politici europei.

50 Posted by - 2 aprile 2014 - Eventi passati Print This Post

L’associazione a/simmetrie, in collaborazione con il Manifesto di Solidarietà Europea, ha organizzato il seminario internazionale Un’Europa senza euro. Costi e benefici per famiglie e imprese nelle proposte di economisti e politici europei, svoltosi il 12 aprile 2014 a Roma, presso l’Auditorium Antonianum in viale Manzoni 1. La giornata di studio è stata dedicata al confronto fra costi e benefici di potenziali riforme delle regole e delle istituzioni monetarie e fiscali europee, inclusa l’evoluzione verso un nuovo sistema monetario.

Indirizzi di saluto – Paolo Savona: “L’euro e la crisi europea”, e Kamil Kaminski

 

Prolusione – Panagiotis Grigoriou: “Il fantasma della Grecia”

 

Prolusione – Marcello Foa: “La crisi e i media: una tragedia greca”

 

Introduzione – Le implicazioni della crisi per la coesione economica e sociale dell’Eurozona

Presiede Giorgio La Malfa, intervengono Frits Bolkestein e Alberto Bagnai.

 

Prima sessione – La proposta del Manifesto di Solidarietà Europea

Presiede Christopher Granville, intervengono Stefan Kawalec, Hans-Olaf Henkel, Antoni Soy, Piergiorgio Gawronski.

 

Seconda sessione – La cooperazione franco-tedesca e il futuro dell’Eurozona

Presiede Christopher Granville, intervengono Brigitte Granville, Peter Oppenheimer, Jean-Pierre Vesperini, Giorgio La Malfa.

 

Terza sessione – Il piano B: opzioni strategiche per i paesi del Sud

Presiede Claudio Borghi Aquilini, intervengono Costas Lapavitsas, Alberto Bagnai, Riccardo Puglisi.

 

Tavola rotonda – Opportunità e sfide nel percorso di sviluppo dell’Eurozona

Presiede Mario Giordano, intervengono Stefano Fassina, Matteo Salvini, Guido Crosetto, Ugo Boghetta, Gianni Alemanno, Alessandro Lelli, Alberto Bagnai, Piergiorgio Gawronski.

No comments