WP 2016/01: Disoccupazione strutturale in Italia e regole europee di bilancio

4 Posted by - 20 aprile 2016 - Working Papers

Lo studio muove dalla definizione di pareggio di bilancio pubblico in termini strutturali, previsto dal Fiscal Compact nell’ambito delle recenti regole fiscali europee. Tali regole subordinano l’obiettivo di bilancio di ogni Stato membro alla determinazione della componente ciclica del saldo di bilancio su cui gioca un ruolo di primaria importanza l’output gap (scostamento tra prodotto effettivo e potenziale) e, di conseguenza, le varie componenti e ipotesi che vanno a determinare il prodotto potenziale, in particolare il fattore lavoro. Lo studio analizza, quindi, il ruolo del tasso di disoccupazione che non genera spinte inflazionistiche (NAIRU, non-accelerating inflation rate of unemployment) nel contesto delle valutazioni di bilancio nel caso italiano, proponendone una stima derivante dai parametri di un modello macroeconometrico e confrontandola coi valori della Commissione Europea. Si verifica che i dati forniti dalla Commissione sovrastimano il NAIRU e, quindi, sottostimano il prodotto potenziale, lasciando minor “spazio fiscale” ad eventuali politiche anticicliche oppure obbligando il paese ad eccessive correzioni procicliche di bilancio.

Alessandro Cianci
Università degli Studi di Pescara “G. d’Annunzio”

Keywords: NAIRU, output gap, potential output, unemployment, European policy rules, cyclically adjusted budget.

JEL Classification: C1, E31, E32, E62, H62, J20

iconaPDF2

 

 

Share on Facebook3Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

No comments