WP 2015/04: Competitività e distribuzione funzionale nell’eurozona

1 Posted by - 9 aprile 2015 - Working Papers

Nell’ultimo ventennio le economie europee hanno visto cambiare il contesto in cui sono immerse: alla pressione proveniente dalle grandi economie emergenti si è aggiunta quella dovuta alla cancellazione di meccanismi di isolamento nominale dai competitor interni all’Unione. Il CLUP si è così trasformato in un indicatore della rapidità di adattamento al nuovo contesto, diventando una delle metriche essenziali per definire modelli virtuosi e non. Il modello affermatosi come virtuoso è stato quello tedesco, con una riduzione sbalorditiva del CLUP. Per l’Italia, la critica più comune unisce la constatazione di una crescita della produttività anemica ad una crescita dei salari indipendente dalla produttività stessa. Da qui la richiesta di meccanismi di contrattazione decentrata, che consentano di legare i salari alla produttività. In questo lavoro mostriamo come in Italia le due principali componenti del CLUP (produttività e costo del lavoro) non si siano separate significativamente nell’ultimo ventennio. La peculiarità del modello tedesco, quindi, si identifica nel riuscire coniugare una crescita della produttività “francese” con una dinamica salariale “italiana”, con risultati immaginabili dal punto di vista della distribuzione del reddito. L’introduzione dei cambi fissi ha permesso di massimizzare il rendimento di questa strategia competitiva, consentendo incrementi della domanda estera proporzionali alla capacità del sistema di contrattazione di non ridistribuire gli aumenti di produttività. L’evidenza raccolta ma stimola una riflessione su alcuni temi del dibattito attuale. In particolare, va chiarito se è questo il modello di competitività che l’Europa vuole imporre a sé stessa, e se il decentramento della contrattazione salariale deve essere un meccanismo redistributivo strutturalmente penalizzante per il lavoro o, piuttosto, un meccanismo incentivante di condivisione dei risultati economici

Gianluigi Nocella
Università di Roma “La Sapienza”

Keywords: Factor Income Distribution, Aggregate Labor Productivity, Incomes Policy, Macroeconomic Issues of Monetary Unions, Trade Unions.

JEL classification: D33, E24, E64, F45, J51

iconaPDF2

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

No comments